In Verona Today.com
In Verona Today.com





Chiese a Verona

Tutte le chiese più importanti di Verona: descrizioni architettoniche e storiche, opere d'arte in esse contenute, orari per le visite.
Basilica di San ZenoBasilica di San Zeno - Piazza San Zeno, 2 - Verona

Intitolata a San Zeno, ottavo vescovo di Verona morto nel 380, il luogo di culto fu successivamente e ripetutamente danneggiato da terremoti e guerre ma sempre riedificato fino al X secolo quando, sotto il vescovo Raterio, assunse un impianto simile all'attuale per poi essere ingrandito nei secoli del medioevo che condussero infine la costruzione all'aspetto moderno grazie agli interventi degli architetti Giovanni e Nicolò da Ferrara.
Il tempio presenta un aspetto fortemente romanico con elementi gotici successivamente inseriti ed è considerato uno dei massimi esempi del romanico italiano presentando una serie notevole di capolavori all'interno della sua fabbrica: i 18 altorilievi risalenti al XII secolo e raffiguranti le scene del Nuovo e del Vecchio Testamento, il portale con 24 formelle quadrate bronzee.
La Basilica di San Zeno presenta una pianta basilicale a tre navate e al suo interno è suddivisibile in tre livelli rappresentati dalla Cripta, la parte centrale e il Presbiterio; la prima conserva dal 921 il corpo di San Zeno in un sarcofago nel quale il santo si offre al pubblico con il volto coperto da una maschera d'argento.

Stile: Romanico, elementi gotici.
Edificazione: IV secolo-1389.
Orari: da novembre a febbraio: feriali dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.00; festivi dalle 13.00 alle 17.00, chiuso il lunedì. Da marzo a ottobre: feriali dalle 8.30 alle 18.00; festivi dalle 13.00 alle 18.00.
Biglietti: ingresso libero.
Telefono: +39.045.592813
E-mail: non disponibile.
Sito web: Basilica di San Zeno
Chiesa di San Lorenzo Chiesa di San Lorenzo - Corso Cavour, 28 - Verona

Luogo di culto religioso da epoca paleocristiana e medievale distrutto in seguito al terribile terremoto del 1117, la Chiesa di San Lorenzo è uno degli esempi di architettura romanica meglio conservati della città di Verona; il campanile risale al Quattrocento mentre sulla facciata campeggiano un rosone e un protiro pensile e due torri circolari con strette finestre strombate in decisa armonia architettonica con l'insieme della fabbrica.
L'edificio presenta pianta a tre navate con copertura a capanna e navate con pilastri cruciformi che portano capitelli di epoca romana nella navata centrale e di epoca carolingia nella laterale.
Al suo interno sull'altare maggiore si può ammirare la pala cinquecentesca di Domenico Brusasorci raffigurante la Madonna con Bambino, San Lorenzo, Sant’Agostino e San Giovanni Battista, mentre lungo la navata destra conserva e offre al pubblico affreschi trecenteschi e rinascimentali.

Stile: Romanico, Gotico, aggiunte Rinascimentali.
Edificazione: XII secolo, restauro del 1877.
Orari: da novembre a febbraio: feriali dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 16.00; festivi dalle 13.00 alle 17.00. Da marzo a ottobre: feriali dalle 8.30 alle 18.00; festivi dalle 13.00 alle 18.00.
Biglietti: ingresso libero.
Telefono: +39.045.592813
E-mail: non disponibile.
Sito web: non disponibile.
Chiesa di Sant'AnastasiaChiesa di Sant'Anastasia - Piazza Sant'Anastasia, 2 - Verona

La Chiesa di Sant'Anastasia nacque dul luogo dove prima sorgeva una costruzione gotica intitolata appunto a Santa Anastasia e inglobando anche una successiva chiesa di epoca franca dedicata a San Remigio. La sua attività fu retta fino al 1808 dall'Ordine Domenicano e quindi chiusa per editto napoleonico fino alla sua riapertura e ripristino al culto da parte della Diocesi di Verona.
La facciata è in cotto, incompiuta, e con rosone centrale e alte finestre gotiche ai lati in corrispondenza delle navate laterali interne dell'edificio. L'interno è a tre navate con volte a crociera separate da colonne in marmo bianco e rosso veronese con capitelli gotici alle sommità.
Tra le opere interessanti sono il monumento a Cortesia Serego, risalente al Quattrocento, e la Cappella Pellegrini, che ospita un affresco quattrocentesco opera del Pisanello raffigurante San Giorgio e la principessa. Sempre affrescate e risalenti alla stessa epoca le Cappelle Salerni e Lavagnoli, mentre nela Cappella Cavalli si può ammirare un affresco trecentesco attribuito ad Altichiero da Zevio, pittore veneto tra i maggiori in attività nel tardo medioevo italiano.

Stile: Gotico.
Edificazione: 1290.
Orari: da novembre a febbraio: feriali dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 16.00; festivi dalle 13.00 alle 17.00. Da marzo a ottobre: feriali dalle 10.00 alle 18.00; festivi dalle 13.00 alle 18.00.
Biglietti: ingresso libero.
Telefono: +39.045.592813
E-mail: non disponibile.
Sito web: non disponibile.
 
 
 

In Verona Today è aggiornato ogni giorno

© In Verona Today
Tutti i diritti riservati